Yoko Ono fa causa alla bevamda John Lemon

Share

Un imprenditore polacco ha lanciato, qualche tempo fa, una linea di bibite gasate col nome di John Lemon, probabilmente "involontariamente influenzato" da una delle immagini della campagna del 1995 di Armando Testa per Esselunga, che tutti ci ricordiamo. Quella con il manifesto con un limone dagli occhialetti tondi neri e il claim "John Lemon"?

La donna ha fatto causa all'azienda polacca costringendola a cambiare il nome dei suoi prodotti, accusandoli non solo di aver usato il nome di Lennon, ma di sfruttare la sua notorietà per vendere i prodotti.

La vedova del cantante ha giudicato l'etichetta offensiva nei confronti del marito e ha minacciato un'azione legale per violazione di marchio, facendo correre il rischio alla Mr. Lemonade Alternative Drinks di pagare una multa da milioni di dollari. L'azienda e la vedova hanno raggiunto un accordo con i legali, che prevede che entro ottobre lo stock esistente di bibite venga interamente smaltito. Se ne trovate in giro una bottiglietta, compratela e non bevetela - diventerà un oggetto da collezione.

Share