Netflix cancella l'Ape Maia: in un episodio appare un pene

Share

Da questo momento in poi, però, un episodio della prima serie non sarà più trasmesso a meno di eventuali rifacimenti.

Alla fine del 2015 Netflix ha messo a disposizione dei propri abbonati uno dei suoi prodotti più forti: Making a Murderer, documentario seriale incentrato sulla dubbia colpevolezza di un uomo condannato per un crimine che sosteneva di non aver commesso. So che qualcosa del genere non dovrebbe essere in un programma per bambini.

Per favore fate attenzione a cosa guardano i vostri figli.

La serie di animazione fa parte dell'offerta di Netflix che ha provveduto appena appresa la notizia a rimuovere l'episodio. "Non ho modificato le immagini in alcun modo, questa è L'Ape Maia, Stagione 1, Episodio 35" ha infatti scritto di Facebook Chey appena ha notato che in una scena del cartone a un certo punto su un albero era ben visibile l'inequivocabile disegno di un pene.

Sono disgustata perché non vi sono motivi per cui i miei figli debbano guardare una cosa così. "Non so se faranno qualcosa a riguardo, ma non vedo motivi per cui doveva essere presente nella serie animata" sottolinea la donna. La nuova serie de L'Ape Maia è stata realizzata dallo studio belga Studio 100 Animation e distribuita dagli spagnoli della Planet Junior.

L'Ape Maia è un anime per bambini nato nel 1975 in Giappone dalla penna dello scrittore tedesco Waldemar Bonsels.

Share